Notifiche legali

ANTI-SLAVERY & HUMAN TRAFFICKING POLICY STATEMENT (DICHIARAZIONE RELATIVA ALLE NORME SU TRAFFICO DI ESSERI UMANI E ANTISCHIAVISMO) per l'esercizio finanziario terminato il 31 marzo 2019

(PDF. apri nuova finestra)PDF Version (PDF : 361KB)

La nostra politica

Abbiamo adottato una politica di tolleranza zero nei confronti del moderno schiavismo e del traffico di esseri umani.

Il nostro impegno è finalizzato a monitorare, sviluppare e migliorare le nostre attività per combattere lo schiavismo e il traffico di esseri umani.

Il nostro scopo è garantire che non esista alcuna traccia di schiavismo moderno o di traffico di esseri umani, né di altre violazioni dei diritti umani, nelle nostre operazioni aziendali e in nessuna parte della nostra catena di approvvigionamento.

In qualità di membro delle società del gruppo Mitsubishi Electric Corporation, noi applichiamo la Politica sui diritti umani del gruppo Mitsubishi Electric1 e le Linee guida di condotta del gruppo Mitsubishi Electric2. Tali Linee guida rappresentano il nostro impegno costante nel rispettare la legge e le normative internazionali inerenti ai diritti umani, nonché nell'agire con la massima integrità e mantenere in ogni occasione una condotta rispettosa in materia di diritti umani.

  1. 1 Vedere: (apri nuova finestra)http://www.mitsubishielectric.com/en/sustainability/csr/social/humanrights/policy/index.html
  2. 2 Vedere il collegamento alla versione in lingua inglese al seguente indirizzo:
    (PDF. apri nuova finestra)http://www.mitsubishielectric.com/company/csr/social/fair_compliance/pdf/Conduct_Guidelines_Final.pdf

La struttura della nostra organizzazione

Mitsubishi Electric Europe B.V. è una società consociata interamente controllata di Mitsubishi Electric Corporation.

Le nostre operazioni aziendali nel Regno Unito includono:

  • vendita e marketing di prodotti e servizi di Mitsubishi Electric per il condizionamento, il riscaldamento, il raffreddamento e la ventilazione, prodotti e servizi di automazione e controllo, parti per automobili, sistemi per ascensori e scale mobili e relativi servizi;
  • attività di supporto alle vendite per i prodotti di Mitsubishi Electric quali semiconduttori, stampanti per foto e schermi di visualizzazione, commercializzati da altre filiali nazionali di Mitsubishi Electric Europe B.V.;
  • fornitura di merci e servizi per il settore degli impianti di conversione dell'energia, inclusa la fornitura di sistemi di comando con isolamento in gas e sistemi di comando per turbine eoliche, oltre che delle attività di ricerca e sviluppo associate;
  • acquisto di materiali e prodotti sul territorio europeo per l'esportazione alla nostra società capogruppo.

Al 31 marzo 2019 abbiamo più di 650 dipendenti nel Regno Unito e il nostro fatturato annuale in questo paese, al 31 marzo 2019, ha superato i 500 milioni di euro.

Le nostre catene di approvvigionamento

Il nostro principale fornitore di merci e servizi è la nostra società capogruppo Mitsubishi Electric Corporation. Inoltre acquistiamo merci e servizi presso altre società del gruppo Mitsubishi Electric.

Possiamo reperire altre merci e altri servizi per soddisfare le nostre esigenze aziendali, sia per la cessione successiva ai nostri clienti in combinazione alla nostra fornitura di merci e servizi Mitsubishi Electric, oppure per l'esportazione alla nostra società capogruppo.

Le nostre operazioni aziendali di vendita e marketing nel Regno Unito applicano termini e condizioni di acquisto ai nostri fornitori terzi che prevedono iniziative di responsabilità sociale di impresa in modo che i fornitori ed eventuali subappaltatori adottino politiche atte a garantire che essi:

  • non permettano la schiavitù o il traffico di esseri umani nelle loro attività o catene di approvvigionamento e adottino tutte le misure ragionevoli affinché non si verifichi alcun episodio di schiavitù o traffico di esseri umani nelle loro attività o catene di approvvigionamento;
  • rispettino le convenzioni dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro a tutela dei bambini e dei fanciulli e non utilizzino mai manodopera minorile; e
  • non impieghino in alcun caso manodopera forzata o vincolata o manodopera carceraria involontaria;
  • non maltrattino mai i propri lavoratori né li sottopongano ad abusi.

Le nostre procedure di due diligence nei confronti di schiavismo e traffico di esseri umani

Approvvigionamento di merci e servizi da Mitsubishi Electric Corporation o da un membro del suo gruppo di società (collettivamente "Fornitore del gruppo Mitsubishi Electric"):

Noi ci affidiamo a ciascuna delle procedure di due diligence del Fornitore del gruppo Mitsubishi Electric per la valutazione del rischio e la verifica dei requisiti di conformità contrattuale, secondo quanto applicabile ai suoi subappaltatori, per sostenere la conformità nell'ambito della catena di approvvigionamento.

Nell'ambito di tali procedure, Mitsubishi Electric Europe B.V. e il Fornitore del gruppo Mitsubishi Electric applicano:

(i) la Politica sui diritti umani del gruppo Mitsubishi Electric, come implementata il 20 settembre 2017: essa conferma che la tutela dei diritti umani e il supporto ai diritti dell'uomo concordati a livello internazionale sono imperativi per le attività d'impresa del gruppo Mitsubishi Electric. Di conseguenza, in qualità di membri del gruppo, noi riconosciamo il nostro dovere di impedire qualsiasi complicità con le violazioni ai diritti umani. L'impegno che dedichiamo alla nostra politica adotta i seguenti principi:

  • Il gruppo Mitsubishi Electric riconosce il dovere di rispettare almeno le normative internazionali sui diritti umani, quali la Carta internazionale dei diritti dell'uomo e la Dichiarazione dell'Organizzazione Internazionale del Lavoro (OIL) sui principi e i diritti fondamentali nel lavoro. Su queste basi, ci impegniamo a rispettare i diritti dell'uomo assicurandoci di comprendere adeguatamente le leggi e le normative su questo tema in ogni nazione e regione dove operiamo.
    Se tali leggi e normative non fossero conformi agli standard internazionali sui diritti umani, provvederemo a consultare le autorità locali sul modo in cui si debbano gestire correttamente i casi riguardanti i diritti umani, al fine di agire nel rispetto degli standard internazionali.
  • Basandosi sui Principi Guida su Imprese e Diritti Umani delle Nazioni Unite, il gruppo Mitsubishi Electric adotterà provvedimenti di due diligence sui diritti umani, ad esempio determinando e valutando l'impatto delle sue attività d'impresa sui diritti umani e studiando dei metodi per prevenire e ridurre al minimo eventuali impatti negativi di queste attività. Inoltre, il gruppo si occuperà di creare una struttura volta a correggere eventuali casi in cui sia stato riscontrato che le sue attività d'impresa abbiano avuto un impatto negativo sui diritti umani o che membri del gruppo siano stati chiaramente coinvolti in violazioni dei diritti dell'uomo.
  • Il gruppo Mitsubishi Electric ha identificato le materialità in termini di responsabilità sociale di impresa (CSR, Corporate Social Responsibility), ha stabilito attività e obiettivi concreti per queste materialità e lavora per raggiungere tali scopi; inoltre, tramite questo processo agisce per accertare lo stato delle sue iniziative correlate al rispetto dei diritti umani, divulgando in maniera appropriata i risultati ottenuti.
  • Il gruppo Mitsubishi Electric lavorerà per garantire che le sue iniziative correlate ai diritti umani vengano implementate con la partecipazione di tutti i suoi dirigenti e dipendenti. Inoltre, il gruppo richiederà la collaborazione delle varie parti coinvolte nell'intera catena di valore, ad esempio attività d'impresa, prodotti e servizi, al fine di contribuire a promuovere il rispetto dei diritti umani nella società nel suo complesso.
  • Il gruppo Mitsubishi Electric implementerà, su base costante, programmi di formazione e campagne di sensibilizzazione al fine di garantire che tutti i dirigenti e i membri del gruppo possano comprendere le iniziative riguardanti il rispetto dei diritti umani e si comportino di conseguenza.

(ii) le Linee guida di condotta del gruppo Mitsubishi Electric e, in particolare, la Dichiarazione sull'etica e la conformità aziendale del gruppo, dove a pagina 5 di tali Linee guida si dichiara:

"In tutti i paesi e in tutte le regioni dove operiamo, ci comporteremo sempre in conformità ai seguenti principi:….
Rispetto dei diritti umani:
Nei nostri comportamenti agiremo sempre nel rispetto dei diritti umani. Non faremo discriminazioni in base a nazionalità, razza, religione, sesso, disabilità o ad altre motivazioni che siano vietate dalle leggi vigenti, né violeremo le leggi internazionali che assicurano la tutela dell'individuo e dei diritti umani, né i trattati che garantiscono tale tutela nel paese in cui abbia sede una delle nostre società e nei quali la società costituisce parte".

In queste Linee guida inoltre si dichiara a pagina 6:

"Non permetteremo alcuna forma di lavoro minorile o di lavoro forzato in nessuna delle nostre società".

Durante l'esercizio finanziario terminato il 31 marzo 2019:

  • Il gruppo Mitsubishi Electric ha esaminato e valutato l'impatto delle attività aziendali del Gruppo sui diritti umani in un totale di 336 sedi, compresi gli uffici del gruppo Mitsubishi Electric e delle affiliate, sia in Giappone sia a livello internazionale;
  • Mitsubishi Electric Corporation ha organizzato corsi di formazione sui diritti umani destinati ai dipendenti coinvolti nelle iniziative CSR presso gli uffici di Mitsubishi Electric Corporation e le affiliate in Giappone;
  • Mitsubishi Electric Corporation ha verificato che venga implementato il Programma di formazione tecnica per tirocinanti in tutto il gruppo Mitsubishi Electric e che l'azienda operi legalmente e in conformità alle linee guida di condotta del gruppo Mitsubishi Electric;
  • Gli Uffici Acquisti di Mitsubishi Electric Corporation hanno iniziato a garantire che vengano raggiunti accordi in relazione a questioni sociali, inclusi i diritti umani, durante le trattative con i partner; e
  • Il gruppo Mitsubishi Electric ha organizzato un programma di e-learning per 71.588 dipendenti di Mitsubishi Electric Corporation e delle affiliate in Giappone.

Mitsubishi Electric Corporation persegue un programma costante per la valutazione delle iniziative di responsabilità sociale di impresa (CSR, Corporate Social Responsibility) dei "partner commerciali" (ad esempio, fornitori terzi). La politica di Mitsubishi Electric Corporation prevede la valutazione di tutti i nuovi fornitori.

Durante l'esercizio finanziario terminato il 31 marzo 2019:

  • Mitsubishi Electric Corporation ha somministrato sondaggi di valutazione CSR a oltre 1200 fornitori nuovi ed esistenti; a 32 di essi è stato consigliato di incoraggiare i propri subappaltatori affinché adottino pratiche di conformità CSR.
  • Nelle affiliate del gruppo Mitsubishi Electric in Giappone e a livello internazionale, sono stati completati 360 sondaggi destinati ai fornitori.
  • Durante l'anno finanziario in corso, non si sono verificati casi in cui i rapporti d'affari con il gruppo Mitsubishi Electric siano stati interrotti a seguito di sondaggi di valutazione CSR.

Il gruppo Mitsubishi Electric ha lanciato la sua attività WΣ21II (Worldwide Strategic Integration for Global Markets in the 21st Century Advance to the Next Stage, Integrazione strategica mondiale per i mercati globali nel passaggio del 21° secolo alla fase successiva) nel mese di aprile 2017. Questa attività è continuata per tutto l'anno finanziario fino al 31 marzo 2019. Questa attività include iniziative per ridurre al minimo i rischi percepiti riguardo a una serie di questioni mirate a garantire la conformità alle leggi e alle normative del lavoro.

Approvvigionamento di merci e servizi da fornitori terzi

Applichiamo un approccio proporzionato alle nostre procedure di due diligence per la valutazione del rischio e la verifica di situazioni riguardanti lo schiavismo e il traffico di esseri umani.
Per la valutazione del rischio prendiamo in considerazione i rispettivi prodotti, componenti, materiali di imballaggio e i servizi, la sede di produzione e i dati della catena di approvvigionamento.
Inoltre prendiamo in considerazione l'auto-dichiarazione di conformità del fornitore ed eventuali politiche di conformità e/o altre dichiarazioni di conformità.
Se identifichiamo un fornitore ad alto rischio, prendiamo in considerazione una procedura di verifica più approfondita per valutare la conformità e porre rimedio a eventuali casi di non conformità.

La nostra rendicontazione interna e la formazione

Ogni dipendente di Mitsubishi Electric Europe B.V. riceve una copia personale delle Linee guida di condotta del gruppo Mitsubishi Electric e deve rispettare tali Linee guida e tutte le leggi vigenti.

Abbiamo informato il nostro personale di acquisto in merito ai requisiti di legge, alle politiche aziendali e alla Dichiarazione relativa alle norme su traffico di esseri umani e antischiavismo.

Denuncia di irregolarità

Abbiamo istituito un sistema di denuncia delle irregolarità per il nostro personale. Esso prevede la protezione per le persone che denunciano le irregolarità.

Ottemperanza agli obblighi di legge del Regno Unito

Questa dichiarazione definisce i passi che abbiamo compiuto durante l'anno scorso per garantire che non vi sia alcuna traccia di schiavismo e traffico di esseri umani (i) in nessuna delle nostre catene di approvvigionamento e (ii) in nessuna parte delle nostre attività aziendali.

Questa dichiarazione è stata approvata dal nostro Consiglio di amministrazione e costituisce la nostra Dichiarazione relativa alle norme su traffico di esseri umani e antischiavismo per l'esercizio finanziario terminato il 31 marzo 2019, come richiesto dalla sezione 54(1) del Modern Slavery Act 2015 del Regno Unito per la "Trasparenza nelle catene di approvvigionamento, ecc.".

La presente dichiarazione è destinata alla pubblicazione sul nostro sito Web. La pagina iniziale del nostro sito Web include un collegamento ben visibile a questa dichiarazione.

Firmato da:

Yoji Saito

Yoji Saito
Presidente e CEO
Direttore generale
Mitsubishi Electric Europe B.V.

Data di pubblicazione: 25 settembre 2019